Scopri i 14 Modelli di Business Anticrisi Sconosciuti dal 99% delle Persone, Esperti Inclusi => Clicca Qui

Hide
Show
New Year 2012 on a red carpet - a 3d image

Il Cambiamento è un processo, un sentiero che si percorre attraverso due possibilità:

la prima è il classico prova per errore e poi si orienta il tiro e si trovano le modalità per operare.

La seconda possibilità è il darsi una direzione, e questo non esula da errori, solo che mantenere una rotta significa che dopo l’errore si riprende la propria direzione.

Il secondo procedimento risulta essere meno faticoso, in quanto la persona che vuole attivare il Cambiamento, o anche un azienda o impresa, inizia a chiarirsi dove vuole andare e quali siano le risorse che ha a disposizione dal punto di partenza.

Tale processo mette in evidenza la dimensione temporale che va dal passato al futuro, in termine tecnico viene definito “time line“, cioè “linea del tempo“, attraverso la quale si facilita il processo.

Nel percorso per il Cambiamento, come prima cosa bisogna porsi delle domande che riguardano, le esperienze fatte nel passato e quelle che si vorrebbero fare nel futuro. Bisogna focalizzarsi sugli obiettivi che si vogliono raggiungere e come arrivarci. Bisogna prefigurarsi una sorte di mappa mentale attraverso un insieme di domande costruttive e che stimolano la dimensione pratica e la fantasia.

Come prima cosa bisogna avere una certa predisposizione, mettendosi nel giusto stato d’animo di rinnovamento. Poi bisogna decidere se farlo da solo o in compagnia di almeno un altra persona, stabilire il proprio spazio di lavoro, cioè crearsi un luogo fisico dove lasciare appunti,  scritti ecc., che va rispettato. Bisogna raccogliere eventuali materiali e poi mettersi al lavoro considerando che tali domande sono il resoconto di quello che si è, senza sorte di vergogna nei confronti di se stessi e soprattutto avere la prerogativa di andare fino in fondo e non nascondere nulla, e risultare onesti con se stessi, in quanto il programma che si sta per delineare è un operazione di rinnovamento e quindi ben vengano errori del passato. Le domande di base sono:

Prima domanda.  Questa ha a che fare con la dimensione temporale e ci si focalizza sul recente passato. Quali sono stati i risultati positivi che ho ottenuto negli ultimi 12 mesi? In tal senso si fa riferimento a tutte le aree della propria vita (relazioni, finanziaria, lavorativa, amici e divertimento spirituale ecc.).

Seconda domanda.

Sblocca il contenuto con un Mi Piace, un Tweet o un G+

Quali delusioni ho avuto negli ultimi 12 mesi? Qui si fa riferimento sempre a tutte le aree come alla prima domanda.

Terza domanda. Che cosa ho imparato da tali esperienze? Quali lezioni ho appreso? Tutto va scritto immediatamente senza soffermarsi sul pensare molto, in quanto è un lavoro che ha a che fare con l’immediatezza, senza pensare se sia giusto o meno. Definire le lezioni apprese e stabilire le linee di condotta da tenere per i prossimi 12 mesi.

Quarta domanda. Quali sono i limiti che mi pongo e come posso fare per evitare di limitarmi? Questo comporta lo stabilire i propri schemi di riferimento. Ad esempio: “non chiedo l’aumento in quanto credo che non sia accettato”. In tal caso inizio a chiedermi quali sono i punti di forza sui quali fare leva per chiedere l’aumento (la disponibilità, la capacità di creare soluzioni ai problemi che si presentano in ufficio ecc.). Inoltre mi chiedo cosa mi dico per limitarmi, quali sono i riferimenti che utilizzo in questa limitazione. Dopo inizio a sottolineare i punti di forza, quali nuove forme di credenza prendo come riferimento per cambiare prospettiva. Nel caso in cui mi rendo conto che sto commettendo errori, allora li sottolineo, sena rifiutarli, e creo alternative per modificarli e creare una posizione di forza.

Quinta domanda. Quali sono i valori che prendo come riferimento nella vita? Inizio a delinearli creando una scala di priorità. Ne scrivo 10 e poi li confronto e stabilisco la priorità. Ad esempio mi posso rendere conto che  l’amore viene prima del successo, e che quest’ultimo si affianca con l’amicizia.

Sesta domanda. In quale ambito della vita voglio concentrarmi nei prossimi 12 mesi? Per stabilire gli ambiti basta disegnare un cerchio con otto spicchi, ad ognuno dei quali stabilire un proprio ambito di interesse. Ad esempio finanze, lavoro, amici, amore, viaggi ecc. . In questa costruzione c’è molto di personale, in quanto ognuno stabilisce gli ambiti di interesse. Magari tra quelli stabiliti, scegliere massimo due ambiti di miglioramento.

Settima domanda. Stabilire gli obiettivi per ogni ambito da raggiungere nei prossimi 12 mesi. Come prima cosa stabilire un obiettivo significa metterlo per iscritto, deve essere specifico, quantificabile e formulato con un verbo. Ad esempio non va bene stabilire voglio guadagnare di più. Invece un buon obiettivo potrebbe essere “entro la fine di febbraio voglio guadagnare la somma di € 7000,00“. E questo va fatto per ogni ambito scelto di miglioramento.

Ottava domanda. Cosa posso fare per raggiungere tali obiettivi? Come posso essere certo che li raggiungo? Queste domande fanno in modo di prospettare le azioni possibili e quindi delineare tutto il lavoro fatto sul piano pratico.

Questo è l’insieme delle linee guida da tenere, per prospettarsi ed attivare dei reali cambiamenti sostenuti dal proprio piano di azione su due livelli. Quello interiore, in quanto il lavoro è stato fatto in profondità sulla consapevolezza di quello che si è senza nascondersi con false affermazioni o credenze. Sul piano pratico, in quanto si è predisposto la linea di condotta ed i tempi nei quali muoversi. Questo significa che nel momento in cui si commettono errori, si possono modificare i piani mantenendo fede a se stessi e gli obiettivi stabiliti.

Il Cambiamento è quindi un reale processo di consapevolezza ed azione che va preso con grande entusiasmo, in quanto è una vera e propria trasformazioni di se stessi. Questi sono solo alcune delle tappe da seguire. Per approfondire puoi andare al link ed iscriverti gratuitamente

    Nome:
*  Your Email Address:

Email marketing di Autoresponder3X

Riguardo all'autore

Gennaro Ponzo è Laureato in Sociologia, libero Ricercatore nell'ambito della Crescita Personale e Spirituale. Ha unito la propria passione ed attività professionale come Counselor, Formatore e Trainer di Meditazione. Scrive e produce prodotti on-line, organizza giornate di Training di Meditazione, Seminari di Crescita Personale e Spirituale in tutta Italia. Vive a Firenze. Se vuoi conoscerlo puoi seguirlo su latuametamorfosi o scrivi un commento qui sotto.

Facebook Comments

Scrivi un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi richiesti sono marcati con *.

Videoconferenza Gratuita

AVATAR3X

Articoli Recenti

Continua a Seguirci

Top

    Nome:
*  Your Email Address:

Email marketing di Autoresponder3X